Qualcosa su di me: Denise Calì

Cosa c'è dietro una foto? Un volto, un corpo, due occhi scuri e un sorriso instancabile?
Io, Denise.
Sono nata a Milano. Mi considero solare, passionale, forte, generosa e sensibile, dedico molte energie agli altri, specialmente nei confronti dei più deboli o di chi è bisognoso di aiuto.
Sono stata una bambina carismatica, una sorella protettiva, una figlia affettuosa, un'amica gioiosa e una studentessa interessata.
Ho sempre avuto un buon senso artistico e brillavo in arte sicuramente più che in matematica, ma la mia scelta si è indirizzata verso le lingue straniere. 

A dodici anni durante un viaggio all'estero mi sono accorta di avere una naturale predisposizione, in breve tempo ho infatti imparato l'inglese, il francese, lo spagnolo e un pò di tedesco, sloveno e cinese.
La mia vita è stata contraddistinta da numerosi traslochi e spostamenti. Per un motivo o per un altro ho sempre la valigia pronta e non sono mai spaventata all'idea del cambiamento.

Mi piacciono le sfide e mi piace reinventarmi sempre. Spesso penso che il mio più grande difetto (e di certo non l'unico) sia fare tantissime cose ma non essere mai focalizzata su di una in particolare.
E' il prezzo da pagare per non rinunciare a nulla. Mi piace appassionarmi a tante cose. Non riuscirei ad annoiarmi nemmeno in un'isola deserta, suppongo.
La mia mente è in costante movimento e apprendimento, leggo, sogno, scrivo, ballo. La danza è la passione che in tanti anni è rimasta costante, nonostante le colonne sonore della mia vita siano cambiate sovente, la musica è sempre stata con il volume al massimo.

Mi ha sempre accompagnata un grande amore per gli animali ed un profondo rispetto nei loro confronti e in quelli della natura in generale.Cani, gatti, tartarughe, pesci, coniglietti, li ho avuti tutti. Quelli che non ho adottato è stato solo per una questione di spazio!
Amo la fotografia perchè è immortale, è un'emozione impressa, indelebile, una bellezza senza tempo. Una storia raccontata e scritta senza l'uso della parola. Mi è sempre piaciuto posare.
A cinque anni vivevo a Rimini e sulla spiaggia mi atteggiavo già da piccola fotomodella sotto l'obiettivo della macchina fotografica di mio padre.
Sono figlia d'arte in un certo senso, la bellezza ha sempre fatto parte della mia vita. Papà parrucchiere, mamma truccatrice, anche se solo per un periodo.
Una famiglia spaccata in due ma anche allargata, questo ha segnato la mia adolescenza e ha al contempo creato una giovane donna matura e forte, oggi felice di come gestisco i rapporti interpersonali e quelli con la mia famiglia.

Mi considero in armonia con il mondo e con me stessa, ho valori molto forti e radicati che mi fanno ondeggiare tra un senso artistico ribelle e viaggiatore e un istinto da perfetta donna di casa.
Detesto gli arroganti, i bugiardi e i manipolatori. Ho maturato negli anni l'idea che non esista gente cattiva ma solo gente che soffre, detto ciò difficilmente giustifico o tollero violenza, cattiveria e ingiustizie. Avete sofferto? Apritevi, curatevi e guarite.

Mi piace creare dal nulla quando faccio un quadro o scolpisco qualcosa con la pasta modellante, così mi sono vista nascere e cambiare lentamente. Non sono sempre stata la donna di oggi, non sono sempre stata bella o perlomeno non mi sono sempre sentita tale.

Credo di essere un fiore sbocciato piano piano, magari non ancora sbocciato del tutto, voglio pensare di avere ancora qualche cartuccia prima di cominciare a perdere i petali.
Vivo l'amore in modo sano e incondizionato, non sono tante le persone a cui ho completamente aperto il mio cuore, ma vi assicuro che sono davvero speciali e cerco di essere per loro la miglior versione di me stessa.

Sogno una famiglia, di diventare moglie e madre e di mantenere tutto quello che ho di prezioso e senza prezzo, ringrazio ogni giorno la mia mamma per avermi resa la giovane donna che sono.
Amo il mio lavoro di oggi, spostarmi e conoscere persone nuove ogni giorno, posare per un servizio fotografico, l'adrenalina nel backstage di una sfilata e la grinta che mi attraversa il corpo quando cammino sulla passerella a ritmo di musica.

Adoro recitare nei panni di qualcun'altro cambiando il trucco, i vestiti e le battute, esibirmi su un palcoscenico e vedere che il pubblico cambia sempre, ma le persone che mi amano sono sempre lì per me, nascoste tra le altre. 
Sono loro a cui penso ogni volta che sul set devo fare un sorriso spontaneo e sono loro che mi spingono a provare a migliorare ogni giorno. Perchè quando hai qualcuno che crede in te, non puoi certo deluderlo.